giovedì 6 aprile 2017

Circuiti F1: Circuito di Barcellona-Catalogna


Storia


Il duello tra Mansell e Senna nel GP di Spagna 1991
Gestito dal RACC (Real Automovil Club de Cataluña), il Circuito di Barcellona-Catalogna è un tracciato per competizioni automobilistiche e motociclistiche situato in via Mas Moreneta vicino a Montmeló, venti chilometri a nord-est di Barcellona, capitale della comunità autonoma spagnola della Catalogna.
Fiore all'occhiello del capoluogo catalano, l'impianto è l'attuale sede del Gran Premio di Spagna di Formula 1.
Date le caratteristiche del tracciato e la mitezza del clima è uno dei circuiti più utilizzati per le prove delle scuderie in inverno e durante l'anno, e oltre che per le gare automobilistiche questo circuito è noto anche per la prova del motomondiale che vi si disputa annualmente, il Gran Premio di Catalogna.
Il Circuito di Barcellona-Catalogna è stato il teatro di alcune sfide memorabili, come quella che nel 1991 ha visto coinvolti Ayrton Senna e Nigel Mansell: il 'Leone d'Inghilterra' attaccò più volte il rivale brasiliano, portando l'affondo dopo un duello ruota-contro-ruota sul rettilineo dei box.
Nel 1994, Michael Schumacher si rese protagonista di una gara memorabile, conclusa al secondo posto nonostante fosse rimasto solamente con la quinta marcia nella seconda parte del Gran Premio. Nel 1996 fu sempre il 'Kaiser' a mettersi in luce, conquistando la sua prima vittoria con la Scuderia Ferrari.
Nel 2006 Fernando Alonso divenne il primo pilota spagnolo in grado di vincere nel proprio paese d'origine, mentre nel 2012 Pastor Maldonado riportò la Williams sul gradino più alto del podio, interrompendo un digiuno di vittorie che durava dal 2004.


Descrizione Circuito

Pianta del Circuito

Il Circuito di Barcellona-Catalogna misura 4655 metri, viene percorso in senso orario per 65 giri. La distanza complessiva durante il Gran Premio di Formula 1 supera di poco i 307 chilometri.
Sebbene caratterizzato da un manto stradale particolarmente ondulato, il circuito è uno dei maggiormente apprezzati dai piloti per la sua articolazione e per i rettilinei che "chiudono" con curve sufficientemente ampie e veloci. Il rettifilo di partenza e d'arrivo è il più lungo in assoluto del campionato mondiale di Formula 1, ma consente di raggiungere punte di "soli" 320 km/h, inferiori a quelle di altre piste per via dell'elevato carico aerodinamico richiesto.
Problemi agli pneumatici possono derivare dalle curve più chiuse, che ne alterano la pressione, oltre che dal manto piuttosto sporco a causa degli accumuli di sabbia proveniente dalla vicina campagna che condizionano l'assetto della vettura ed anche la tattica di gara costringendo a numerosi rientri ai box.
Usciti dalla griglia di partenza, i piloti al termine del lunghissimo rettifilo affrontano la curva Elf, leggermente in salita, in cui sovente si sono verificati incidenti. La curva Seat è forse la più lenta, con le macchine costrette ad affrontarla a 75 km/h. Dopo i gravi incidenti del Gran Premio di San Marino 1994, sono state ampliate le vie di fuga e la variante Nissan, sostituita con un tratto rettilineo, utilizzato a partire dal 1995. Nel 1994 non si fece in tempo a modificare il circuito e, subito prima della variante, fu posta un'artigianale chicane realizzata con file di gomme.
Nel 2004 è stato modificato anche il sistema di curve "La Caixa-Banc de Sabadell", sostituita da una curva molto stretta, in modo da favorire i sorpassi in staccata delle F1. Per lo stesso motivo nel 2007 è stata inserita una nuova variante tra le ultime due curve, la "Europcar" e la "New Holland".


Albo d'oro


1991 - Nigel Mansell (Williams)
1992 - Nigel Mansell (Williams)
Schumacher durante il Gran Premio di Spagna 1996
1993 - Alain Prost (Williams)
1994 - Damon Hill (Williams)
1995 - Michael Schumacher (Benetton)
1996 - Michael Schumacher (Ferrari)
1997 - Jacques Villeneuve (Williams)
1998 - Mika Hakkinen (Mclaren)
1999 - Mika Hakkinen (Mclaren)
2000 - Mika Hakkinen (Mclaren)
2001 - Michael Schumacher (Ferrari)
2002 - Michael Schumacher (Ferrari)
2003 - Michael Schumacher (Ferrari)
2004 - Michael Schumacher (Ferrari)
2005 - Kimi Raikkonen (Mclaren)
2006 - Fernando Alonso (Renault)
2007 - Felipe Massa (Ferrari)
2008 - Kimi Raikkonen (Ferrari)
2009 - Jenson Button (Brawn GP)
2010 - Mark Webber (Red Bull)
2011 - Sebastian Vettel (Red Bull)
2012 - Pastor Maldonado (Williams)
2013 - Fernando Alonso (Ferrari)
2014 - Lewis Hamilton (Mercedes)
2015 - Nico Rosberg (Mercedes)
2016 - Max Verstappen (Red Bull)