mercoledì 12 aprile 2017

Albo d'oro F1: 1991

Il Campionato del Mondo di Formula 1 1991 vide la conferma al vertice della Mclaren (al suo quarto alloro consecutivo, settimo in otto anni) e del 'Campeao' Ayrton Senna, davanti alle Williams di Nigel Mansell e Riccardo Patrese. A dispetto della ritrovata competitività del team fondato da Sir Frank, il pilota brasiliano seppe guadagnare un ampio margine con un filotto di vittorie nella fase iniziale della stagione riuscendo a resistere alla rimonta del 'Leone' nella seconda parte del calendario. Il pilota britannico bruciò anche molte occasioni nel corso dell'annata, le più clamorose in Canada (dove l'eccessivo rallentamento nel corso dell'ultimo giro provocò lo spegnimento della sua vettura favorendo il suo ex compagno di squadra Nelson Piquet, al suo ultimo trionfo in F1) e in Portogallo.

Portogallo, 1991 - Mansell perde una ruota dopo la sosta

Ferrari in netto calo con la coppia francese Alain Prost (appiedato a una gara dal termine della stagione per aver paragonato la sua vettura ad un camion) e Jean Alesi (prelevato dalla Tyrrell nonostante il pre-accordo siglato dal transalpino con il team Williams) non replicarono i successi del 1990 sprofondando al centro del gruppo senza alcuna vittoria. L'arresto di Bertrand Gachot a pochi giorni dal Gran Premio del Belgio propiziò l'ingresso in F1 di Michael Schumacher al volante della Jordan. Notte tempo il pilota tedesco fu ingaggiato dalla Benetton per essere schierato come secondo pilota a partire dalla gara successiva, in cui non sfigurò a confronto del tre volte Campione del Mondo Piquet. Quello del 'Kaiser' non fu l'unico esordio eccellente della stagione; anche Mika Hakkinen, destinato ad un grande futuro in Mclaren, debuttò nel Circus al volante della Lotus grazie alla sponsorizzazione del suo manager Keke Rosberg.

Campionato Piloti:


Ayrton Senna vince il suo terzo (e ultimo) titolo
1 - Ayrton Senna (Mclaren): 96 Punti
2 - Nigel Mansell (Williams): 72 Punti
3 - Riccardo Patrese (Williams): 53 Punti
4 - Gerhard Berger (Mclaren): 43 Punti
5 - Alain Prost (Ferrari): 34 Punti
6 - Nelson Piquet (Benetton): 26,5 Punti
7 - Jean Alesi (Ferrari): 21 Punti
8 - Stefano Modena (Tyrrell): 10 Punti
9 - Andrea De Cesaris (Jordan): 9 Punti
10 - Roberto Moreno (Benetton/Jordan/Minardi): 8 Punti
11 - Pierluigi Martini (Minardi): 6 Punti
12 - JJ Lehto (Scuderia Italia): 4 Punti
13 - Bertrand Gachot (Jordan/Larrousse): 4 Punti
14 - Michael Schumacher (Jordan/Benetton): 4 Punti
15 - Satoru Nakajima (Tyrrell): 2 Punti
16 - Mika Hakkinen (Lotus): 2 Punti
17 - Martin Brundle (Brabham): 2 Punti
18 - Emanuele Pirro (Scuderia Italia): 1 Punto
19 - Mark Blundell (Brabham): 1 Punto
20 - Ivan Capelli (Leyton House): 1 Punto
21 - Eric Bernard (Larrousse): 1 Punto
22 - Aguri Suzuki (Larrousse): 1 Punto
23 - Julian Bailey (Lotus): 1 Punto
24 - Gianni Morbidelli (Minardi/Ferrari): 0,5 Punti
25 - Mauricio Gugelmin (Leyton House): 0 Punti
26 - Thierry Boutsen (Ligier): 0 Punti
27 - Johnny Herbert (Lotus): 0 Punti
28 - Nicola Larini (Modena Team): 0 Punti
29 - Erik Comas (Ligier): 0 Punti
30 - Gabriele Tarquini (AGS/Fondmetal): 0 Punti
31 - Alex Zanardi (Jordan): 0 Punti
32 - Eric Van de Poele (Modena Team): 0 Punti
33 - Alex Caffi (Footwork): 0 Punti
34 - Olivier Groulliard (Fondmetal/AGS): 0 Punti
35 - Michele Alboreto (Footwork): 0 Punti
36 - Karl Wendlinger (Leyton House): 0 Punti
NC - Stefan Johansson (AGS/Footwork): 0 Punti
NC - Pedro Chaves (Coloni): 0 Punti
NC - Fabrizio Barbazza (AGS): 0 Punti
NC - Michael Bartels (Lotus): 0 Punti
NC - Naoki Hattori (Coloni): 0 Punti

Campionato Costruttori:


Quarto Titolo Costruttori consecutivo per il team Mclaren
1 - Mclaren: 139 Punti
2 - Williams: 125 Punti
3 - Ferrari: 55,5 Punti
4 - Benetton: 38,5 Punti
5 - Jordan: 13 Punti
6 - Tyrrell: 12 Punti
7 - Minardi: 6 Punti
8 - Scuderia Italia: 5 Punti
9 - Lotus: 3 Punti
10 - Brabham: 3 Punti
11 - Larrousse: 2 Punti
12 - Leyton-House: 1 Punto
13 - Ligier: 0 Punti
14 - Modena Team: 0 Punti
15 - AGS: 0 Punti
16 - Fondmetal: 0 Punti
17 - Footwork: 0 Punti
18 - Coloni: 0 Punti