mercoledì 12 aprile 2017

Albo d'oro F1: 1988

Il Campionato Mondiale di Formula 1 del 1988 vide l'assoluto dominio del team Mclaren-Honda. La scuderia guidata da Ron Dennis si aggiudicò 15 delle 16 gare in Calendario, mancando solo l'appuntamento di Monza a causa di un errore di valutazione di Ayrton Senna nel tentativo di doppiaggio della Williams di Schlesser (sostituto di Nigel Mansell). Il pilota brasiliano conquistò il suo primo iride approfittando della regola degli scarti in vigore all'epoca e beffando il suo compagno di squadra Alain Prost. L'incoronazione avvenne nel Gran Premio del Giappone, penultima tappa del Mondiale. Senna, partito dalla pole position, fu afflitto da problemi al cambio nella fase di partenza, retrocedendo al centro del gruppo. Grazie a un magistrale recupero sotto una lieve pioggia, il 'Campeao' risalì la classifica andando a scavalcare proprio il 'Professore' e conquistando i 9 punti necessari per avere la certezza aritmetica del titolo.

Il film del Gran Premio del Giappone 1988

Stagione positiva anche per Ferrari e Benetton, mai in grado di impensierire il mostro Mclaren ma spesso a podio, e per l'italiano Ivan Capelli su Leyton House (ex March). Il Campione in carica Nelson Piquet non riuscì mai a difendere il suo trono, complice di una Lotus poco affidabile seppur dotata dell'ottimo propulsore di casa Honda.

Campionato Piloti:


Primo Titolo per Ayrton Senna
1 - Ayrton Senna (Mclaren): 90 (94) Punti
2 - Alain Prost (Mclaren): 87 (105) Punti
3 - Gerhard Berger (Ferrari): 41 Punti
4 - Thierry Boutsen (Benetton): 27 Punti
5 - Michele Alboreto (Ferrari): 24 Punti
6 - Nelson Piquet (Lotus): 22 Punti
7 - Ivan Capelli (Leyton House): 17 Punti
8 - Derek Warwick (Arrows): 17 Punti
9 - Nigel Mansell (Williams): 12 Punti
10 - Alessandro Nannini (Benetton): 12 Punti
11 - Riccardo Patrese (Williams): 8 Punti
12 - Eddie Cheever (Arrows): 6 Punti
13 - Mauricio Gugelmin (Leyton House): 5 Punti
14 - Jonathan Palmer (Tyrrell): 5 Punti
15 - Andrea De Cesaris (Rial): 3 Punti
16 - Satoru Nakajima (Lotus): 1 Punto
17 - Pierluigi Martini (Minardi): 1 Punto
18 - Yannick Dalmas (Larrousse): 0 Punti
19 - Alex Caffi (Scuderia Italia): 0 Punti
20 - Martin Brundle (Williams): 0 Punti
21 - Philippe Streiff (AGS): 0 Punti
22 - Luis Perez Sala (Minardi): 0 Punti
23 - Gabriele Tarquini (Coloni): 0 Punti
24 - Philippe Alliot (Larrousse): 0 Punti
25 - Stefan Johansson (Ligier): 0 Punti
26 - Julian Bailey (Tyrrell): 0 Punti
27 - Nicola Larini (Osella): 0 Punti
28 - Renè Arnoux (Ligier): 0 Punti
29 - Stefano Modena (EuroBrun): 0 Punti
30 - Jean-Louis Schlesser (Williams): 0 Punti
31 - Bernd Schneider (Zakspeed): 0 Punti
32 - Oscar Larrauri (EuroBrun): 0 Punti
33 - Piercarlo Ghinzani (Zakspeed): 0 Punti
34 - Adrian Campos (Minardi): 0 Punti
35 - Aguri Suzuki (Larrousse): 0 Punti
NC - Pierre Henri Raphanel (Larrousse): 0 Punti


Campionato Costruttori:


Con 15 vittorie su 16 GP il team Mclaren trionfa nel Mondiale Costruttori
1 - Mclaren: 199 Punti
2 - Ferrari: 65 Punti
3 - Benetton: 39 Punti
4 - Lotus: 23 Punti
5 - Arrows: 23 Punti
6 - Leyton-House: 22 Punti
7 - Williams: 20 Punti
8 - Tyrrell: 5 Punti
9 - Rial: 3 Punti
10 - Minardi: 1 Punto
11 - Lola Larrousse: 0 Punti
12 - Scuderia Italia: 0 Punti
13 - AGS: 0 Punti
14 - Coloni: 0 Punti
15 - Ligier: 0 Punti
16 - Osella: 0 Punti
17 - EuroBrun: 0 Punti
18 - Zakspeed: 0 Punti