lunedì 20 marzo 2017

Circuiti F1: Albert Park

Storia


Il circuito dell'Albert Park si snoda nel centro della città di Melbourne in Australia e a partire dal 1996 ospita il Gran Premio d'Australia di Formula 1. La pista, che è ricavata collegando le strade perimetrali del lago dell'omonimo parco, inizia la sua attività sin negli anni cinquanta, salvo poi non venire più utilizzato per quasi 40 anni per via delle proteste degli ambientalisti.

Partenza del Gran Premio d'Australia 2009
Quando si decise che nel 1996 il Gran Premio d'Australia sarebbe stato ospitato a Melbourne, venne costruito un nuovo rettilineo di partenza con annessi nuovi box ed alcune curve vennero modificate per rallentare le percorrenze. Il Grand Prix proseguirà almeno fino al 2015, dopo essersi assicurato un nuovo contratto con la Formula One Management. Non ci saranno corse notturne a Albert Park ma evento del 2009 ha avuto inizio alle ore 5 locali.
Quando la pista non è richiesta per la preparazione del Gran Premio o il weekend di gara, la maggior parte del tracciato può essere guidato da veicoli stradali in senso orario o antiorario.


Descrizione del Circuito 


Il tracciato è lungo circa 5,3 km. Il tipo di pista, con molte curve e pochi rettilinei lunghi, rende necessario un alto carico aerodinamico, che causa soprattutto un notevole consumo negli pneumatici. Alla fine del rettilineo principale, si raggiungono quasi i 315 km/h prima di ridurre drasticamente la velocità per prendere la Jones, curva sulla destra che si fa in terza a 180 km/h, si procede in quarta verso la Brabham e da qui verso la curva 3. La curva 3 è la prima di una sequenza di tre curve chiuse che devono essere affrontate con attenzione: per entrare nella terza si deve per forza uscire bene dalle prime due. L'ultima curva di questo trittico, la Whiteford, ha causato problemi a vari piloti. 

Prima di arrivare alla curva 6 si passa in sesta e dopo aver girato a destra, si decelera fino in terza, intorno a 120 km/h. Bisogna passare dalla quarta alla sesta per prendere la Lauda, una lunga curva a forma d'arco sulla destra, fino ad arrivare alla Clark. La Clark è una curva chiusa sulla destra da affrontare in seconda a 100 km/h, che conduce alla lunga curva sulla sinistra vicino al lago. Poi c'è la Waite, una curva sulla destra che deve essere fatta in quinta ai 200 chilometri all'ora. Si passa poi in sesta verso la Ascari, virando prima sulla destra nella Hill, dove si raggiungono i 270 km/h. La Ascari è una curva sulla destra, fatta in terza, che conduce alla Stewart, un'altra curva sulla destra che a sua volta porta alla Prost (percorsa in seconda). Ad essa segue la curva 16, una piega a destra da fare in terza a 150 km/h che riporta le vetture sul rettilineo principale.


Albo d'oro:


1996 - Damon Hill (Williams)
1997 - David Coulthard (Mclaren)
1998 - Mika Hakkinen (Mclaren)
1999 - Eddie Irvine (Ferrari)
Fisichella, Barrichello e Alonso sul podio del GP d'Australia 2005
2000 - Michael Schumacher (Ferrari)
2001 - Michael Schumacher (Ferrari)
2002 - Michael Schumacher (Ferrari)
2003 - David Coulthard (Mclaren)
2004 - Michael Schumacher (Ferrari)
2005 - Giancarlo Fisichella (Renault)
2006 - Fernando Alonso (Renault)
2007 - Kimi Raikkonen (Ferrari)
2008 - Lewis Hamilton (Mclaren)
2009 - Jenson Button (Brawn GP)
2010 - Jenson Button (Mclaren)
2011 - Sebastian Vettel (Red Bull)
2012 - Jenson Button (Mclaren)
2013 - Kimi Raikkonen (Lotus)
2014 - Nico Rosberg (Mercedes)
2015 - Lewis Hamilton (Mercedes)
2016 - Nico Rosberg (Mercedes)