sabato 25 marzo 2017

Albo d'oro F1: 1970

Il Campionato del Mondo di Formula 1 del 1970 fu segnato dal tragico incidente di Jochen Rindt nelle prove del Gran Premio d'Italia, in cui il pilota austriaco poteva già conquistare il titolo forte dell'ampio margine accumulato sul duo Ferrari Ickx-Regazzoni nella prima parte del Mondiale. Il pilota austriaco perse però la vita in quell'occasione, lasciando un gran vuoto nel cuore del patron della Lotus Colin Chapman e in quello di milioni di tifosi.

Il terribile incidente di Jochen Rindt nelle qualifiche
del Gran Premio d'Italia 1970

La tappa di Monza fu poi vinta dal viveur Regazzoni tra la gioia e le lacrime del pubblico. La stagione 1970 fu contrassegnata anche da altri drammatici lutti: Piers Courage sulla De Tomaso 308 del team Frank Williams Racing Cars fu protagonista di un altro terribile incidente nel corso del Gran Premio d'Olanda, morendo dopo essersi capovolto con la vettura in fiamme; Bruce Mclaren, fondatore dell'omonima scuderia ancora oggi attiva in Formula 1, seguirà la stessa tragica fine collaudando una monoposto destinata alla serie CanAM). Alla fine riusciranno entrambi a laurearsi Campioni, grazie anche al successo ottenuto nella penultima gara dell'anno dalla seconda guida del team britannico Emerson Fittipaldi, che impedì la rimonta di un Ickx lanciatissimo con due vittorie ed un quarto posto (proprio negli States) negli ultimi tre appuntamenti del calendario. Al termine dell'annata il tre volte iridato Jack Brabham annuncia il suo ritiro agonistico, rimanendo però nel ruolo di team manager della sua scuderia (fino all'arrivo dell'allora manager dello sfortunato Rindt, Bernie Ecclestone).


Campionato Piloti:

Lo sfortunato Jochen Rindt, Campione del Mondo postumo
1 - Jochen Rindt (Lotus): 45 Punti
2 - Jacky Ickx (Ferrari): 40 Punti
3 - Clay Regazzoni (Ferrari): 33 Punti
4 - Denny Hulme (Mclaren): 27 Punti
5 - Jackie Stewart (March/Tyrrell): 25 Punti
6 - Jack Brabham (Brabham): 25 Punti
7 - Pedro Rodriguez (BRM): 23 Punti
8 - Chris Amon (March): 23 Punti
9 - Jean-Pierre Beltoise (Matra): 16 Punti
10 - Emerson Fittipaldi (Lotus): 12 Punti
11 - Rolf Stommelen (Brabham): 10 Punti
12 - Henri Pescarolo (Matra): 8 Punti
13 - Graham Hill (Lotus): 7 Punti
14 - Bruce Mclaren (Mclaren): 6 Punti
15 - Reine Wisell (Lotus): 4 Punti
16 - Mario Andretti (March): 4 Punti
17 - Ignazio Giunti (Ferrari): 3 Punti
18 - John Surtees (Mclaren/Surtees): 3 Punti
19 - John Miles (Lotus): 2 Punti
20 - Jackie Oliver (BRM): 2 Punti
21 - Johnny Servoz Gavin (Tyrrell): 2 Punti
22 - François Cevert (Tyrrell): 1 Punto
23 - Peter Gethin (Mclaren): 1 Punto
24 - Dan Gurney (Mclaren): 1 Punto
25 - Derek Bell (Brabham/Surtees): 1 Punto
26 - Jo Siffert (March): 0 Punti
27 - Ronnie Peterson (March): 0 Punti
28 - Andrea De Adamich (Mclaren): 0 Punti
29 - John Love (Lotus): 0 Punti
30 - George Eaton (BRM): 0 Punti
31 - Peter de Klerk (Brabham): 0 Punti
32 - Dave Charlton (Lotus): 0 Punti
NC - Piers Courage (De Tomaso): 0 Punti
NC - Tim Schenken (De Tomaso): 0 Punti
NC - Pete Lovely (Lotus): 0 Punti
NC - Silvio Moser (Bellasi): 0 Punti
NC - Jo Bonnier (Mclaren): 0 Punti
NC - Gus Hutchinson (Brabham): 0 Punti
NC - Alex Soler-Roig (Lotus): 0 Punti
NC - Brian Redman (De Tomaso): 0 Punti
NC - Hubert Hahne (March): 0 Punti
NC - Nanni Galli (Mclaren): 0 Punti
NC - Peter Westbury (BRM): 0 Punti


Campionato Costruttori:

Il team Lotus vince il titolo costruttori 1970
1 - Lotus: 59 Punti
2 - Ferrari: 52 (55) Punti
3 - March: 48 Punti
4 - Brabham: 35 Punti
5 - Mclaren-Ford: 35 Punti
6 - BRM: 23 Punti
7 - Matra: 23 Punti
8 - Surtees: 3 Punti
9 - Mclaren-Alfa Romeo: 0 Punti
10 - De Tomaso: 0 Punti
11 - Tyrrell: 0 Punti
12 - Bellasi: 0 Punti