giovedì 23 marzo 2017

Albo d'oro F1: 1964

Il Campionato del Mondo 1964, conteso tra lo scozzese volante Jim Clark (Lotus), John Surtees (Ferrari) e Graham Hill (BRM), fu deciso al Gran Premio del Messico con il sacrificio di Lorenzo Bandini, che cedette il secondo posto al compagno di squadra a un solo giro dalla fine permettendogli di guadagnare i punti necessari a scavalcare Hill, sprofondato nelle retrovie dopo una collisione con lo stesso Bandini.
Surtees divenne dunque il primo (e ancora unico) pilota in grado di vincere il titolo sia nelle due che nelle quattro ruote. Insieme al pilota britannico vinse anche la Ferrari, che seppe recuperare da un inizio di stagione poco felice con un finale in crescendo (tre vittorie e il secondo posto di Surtees nelle ultime quattro gare) beffando la BRM. Per il 'Cavallino rampante' fu l'ultimo iride prima dell'era Montezemolo, Lauda e Regazzoni.
Da ricordare il terribile incidente mortale di Carel Godin de Beaufort durante il Gran Premio di Germania (che segnò anche il debutto della Honda in Formula 1) e il ritiro del veterano Maurice Trintignant all'età di 46 anni.

Campionato Piloti:

John Surtees, unico Campione del Mondo nel Motociclismo e nella F1
1 - John Surtees (Ferrari): 40 Punti
2 - Graham Hill (BRM): 39 (41) Punti
3 - Jim Clark (Lotus): 32 Punti
4 - Lorenzo Bandini (Ferrari): 23 Punti
5 - Richie Ginther (BRM): 23 Punti
6 - Dan Gurney (Brabham): 19 Punti
7 - Bruce Mclaren (Cooper): 13 Punti
8 - Jack Brabham (Brabham): 11 Punti
9 - Peter Arundell (Lotus): 11 Punti
10 - Jo Siffert (Lotus/Brabham): 7 Punti
11 - Bob Anderson (Brabham): 5 Punti
12 - Mike Spence (Lotus): 4 Punti
13 - Tony Maggs (BRM): 4 Punti
14 - Innes Ireland (Lotus/BRP): 4 Punti
15 - Jo Bonnier (Cooper/Brabham): 3 Punti
16 - Chris Amon (Lotus/Brabham): 2 Punti
17 - Maurice Trintignant (BRM): 2 Punti
18 - Walt Hansgen (Lotus): 2 Punti
19 - Phil Hill (Cooper): 1 Punto
20 - Trevor Taylor (BRP/Lotus): 1 Punto
21 - Mike Hailwood (Lotus): 1 Punto
22 - Pedro Rodriguez (Ferrari): 1 Punto
23 - Giancarlo Baghetti (BRM): 0 Punti
24 - Gerhard Mitter (Lotus): 0 Punti
25 - Ludovico Scarfiotti (Ferrari): 0 Punti
26 - Moises Solana (Lotus): 0 Punti
27 - Peter Revson (Lotus): 0 Punti
28 - Ronnie Bucknum (Honda): 0 Punti
29 - Hap Sharp (Brabham): 0 Punti
30 - John Taylor (Cooper): 0 Punti
NC - Carel Godin de Beaufort (Porsche): 0 Punti
NC - André Pilette (Scirocco): 0 Punti
NC - Ian Raby (Brabham): 0 Punti
NC - Frank Gardner (Brabham): 0 Punti
NC - Edgar Barth (Cooper): 0 Punti
NC - Jochen Rindt (Cooper): 0 Punti
NC - Mario de Araujo Cabral (Derrington-Francis): 0 Punti
NC - Jean-Claude Rudaz (Cooper): 0 Punti
NC - Bernard Collomb (Lotus): 0 Punti
NC - John Love (Cooper): 0 Punti
NC - Geki (Brabham): 0 Punti


Campionato Costruttori:

La Ferrari 158, Regina del Mondiale Costruttori 1964
1 - Ferrari: 45 (49) Punti
2 - BRM: 42 (51) Punti
3 - Lotus-Climax: 37 (40) Punti
4 - Brabham-Climax: 30 Punti
5 - Cooper-Climax: 16 Punti
6 - Brabham-BRM: 7 Punti
7 - BRP: 5 Punti
8 - Lotus-BRM: 3 Punti
9 - Honda: 0 Punti
10 - Scirocco: 0 Punti
11 - Porsche: 0 Punti
12 - Brabham-Ford: 0 Punti
13 - Derrington-Francis: 0 Punti