giovedì 23 marzo 2017

Albo d'oro F1: Campionato Costruttori 1958

Hawthorn beffa Stirling Moss e vince il titolo per un punto
Nel 1958 la Formula 1 vide per la prima volta l'assegnazione di due titoli, uno riservato ai piloti (come già avvenuto nei primi otto anni di storia di questo sport) e un altro riservato ai costruttori, a cui venivano assegnati soltanto i migliori sei piazzamenti.
L'annata visse del duello tra Ferrari e Vanwall, con il gentleman driver del team di Maranello Mike Hawthorn al vertice della classifica piloti e con la piccola scuderia britannica davanti alla Rossa nella graduatoria riservata ai costruttori.
Il vincitore della 24 Ore di Le Mans 1955 (funestata dal terribile incidente della Mercedes che costrinse la scuderia tedesca ad abbandonare il Circus fino al 2010), reduce da alcune stagioni positive ma spesso rovinate dalla sua eccessiva irruenza e dalla fragilità delle monoposto di cui disponeva, riuscì finalmente a coronare il suo sogno iridato beffando l'eterno secondo Stirling Moss per un solo punto grazie ad una buona serie di piazzamenti a podio impreziosita dall'unica vittoria stagionale nel Gran Premio di Francia.
La coppia Vanwall Moss-Brooks, pur raccogliendo un maggior numero di successi personali (ben sette) a dimostrazione di una vettura a motore posteriore molto veloce, fu spesso vittima di ritiri che pregiudicarono la corsa finale al titolo premiando l'esperto Hawthorn. Sfortunatamente il Campione del Mondo non potè gioire a lungo del suo successo, morendo in circostanze mai del tutto chiarite al volante di una Jaguar l'anno successivo (per diversi decenni si parlerà di una competizione clandestina con Rob Walker, figlio del 're del whisky' Johnny e attivo in F1 come costruttore, unico testimone del tragico incidente).
Il leggendario Juan Manuel Fangio diede il suo addio alla massima formula automobilistica in occasione del Gran Premio di Francia, concluso al quarto posto dietro alla Ferrari di Hawthorn, che rifiutò di doppiarlo frenando nel finale in segno di rispetto verso il cinque volte Campione del Mondo. Il futuro Patron della Formula 1 Bernie Ecclestone si iscrisse al Gran Premio di Monaco, mancando però la qualificazione. Altri quattro piloti trovarono la morte nel 1958, a dimostrazione di quanto questo sport fosse pericoloso ai suoi albori: Pat O'Connor (nella 500 Miglia di Indianapolis), la coppia Ferrari Luigi Musso-Peter Collins (rispettivamente nei GP di Francia e Germania) e Stuart Lewis-Evans (nella tappa conclusiva del calendario in Marocco).




Campionato Piloti:

Il team Vanwall vince il primo Mondiale Marche
1 - Mike Hawthorn (Ferrari): 42 (49) Punti
2 - Stirling Moss (Vanwall): 41 Punti
3 - Tony Brooks (Vanwall): 24 Punti
4 - Roy Salvadori (Cooper): 15 Punti
5 - Peter Collins (Ferrari): 14 Punti
6 - Harry Schell (Maserati/BRM): 14 Punti
7 - Maurice Trintignant (Cooper/BRM/Maserati): 12 Punti
8 - Luigi Musso (Ferrari): 12 Punti
9 - Stuart Lewis-Evans (Vanwall): 11 Punti
10 - Phil Hill (Maserati/Ferrari): 9 Punti
11 - Jean Behra (Maserati/BRM): 9 Punti
12 - Volfgang Von Trips (Ferrari): 9 Punti
13 - Jimmy Bryan (Epperly): 8 Punti
14 - Juan Manuel Fangio (Maserati/Kurtis Kraft): 7 Punti
15 - George Amick (Epperly): 6 Punti
16 - Johnny Boyd (Kurtis Kraft): 4 Punti
17 - Tony Bettenhausen (Epperly): 4 Punti
18 - Jack Brabham (Cooper): 3 Punti
19 - Cliff Allison (Lotus/Maserati): 3 PuntI
20 - Jo Bonnier (Maserati/BRM): 3 Punti
21 - Jim Rathmann (Epperly): 2 Punti
22 - Bruce Mclaren (Cooper): 2 Punti
23 - Masten Gregory (Maserati): 2 Punti
24 - Graham Hill (Lotus): 0 Punti
25 - Olivier Gendebien (Ferrari): 0 Punti
26 - Jimmy Reece (Watson): 0 Punti
27 - Don Freeland (Phillips): 0 Punti
28 - Carlos Menditeguy (Maserati): 0 Punti
29 - Maria Teresa De Filippis (Maserati): 0 Punti
30 - Paco Godia (Maserati): 0 Punti
31 - Jack Fairman (Connaught/Cooper): 0 Punti
32 - Jud Larson (Watson): 0 Punti
33 - Carroll Shelby (Maserati): 0 Punti
34 - Hans Hermann (Maserati): 0 Punti
35 - Gerino Gerini (Maserati): 0 Punti
36 - Giulio Cabianca (OSCA): 0 Punti
37 - Horace Gould (Maserati): 0 Punti
38 - Eddie Johnson (Kurtis Kraft): 0 Punti
39 - Troy Ruttman (Maserati): 0 Punti
40 - Bill Cheesbourg (Kurtis Kraft): 0 Punti
41 - Carel Godin de Beaufort (Porsche): 0 Punti
42 - Al Keller (Kurtis Kraft): 0 Punti
43 - Ian Burgess (Cooper): 0 Punti
44 - Johnnie Parsons (Kurtis Kraft): 0 Punti
45 - Ivor Bueb (Lotus): 0 Punti
46 - Johnnie Tolan (Kuzma): 0 Punti
47 - Robert La Caze (Cooper): 0 Punti
48 - André Guelfi (Cooper): 0 Punti
NC - Giorgio Scarlatti (Maserati): 0 Punti
NC - Bob Christie (Kurtis Kraft): 0 Punti
NC - Dempsey Wilson (Kuzma): 0 Punti
NC - Wolfgang Seidel (Maserati/Cooper): 0 Punti
NC - Ron Flockhart (Cooper/BRM): 0 Punti
NC - A.J.Foyt (Kuzma): 0 Punti
NC - Paul Russo (Kurtis Kraft): 0 Punti
NC - Shorty Templeman (Kurtis Kraft): 0 Punti
NC - Rodger Ward (Lesovsky): 0 Punti
NC - Billy Garrett (Kurtis Kraft): 0 Punti
NC - Eddie Sachs (Kuzma): 0 Punti
NC - Johnny Thomson (Kurtis Kraft): 0 Punti
NC - Chuck Veyant (Dunn): 0 Punti
NC - Jack Turner (Lesovsky): 0 Punti
NC - Bob Veith (Kurtis Kraft): 0 Punt
NC - Ed Elisian (Watson): 0 Punti
NC - Pat O'Connor (Kurtis Kraft): 0 Punti
NC - Paul Goldsmith (Kurtis Kraft): 0 Punti
NC - Jerry Unser Jr. (Kurtis Kraft): 0 Punti
NC - Dick Rathmann (Watson): 0 Punti
NC - Len Sutton (Kurtis Kraft): 0 Punti
NC - Art Bisch (Kuzma): 0 Punti
NC - Alan Stacey (Lotus): 0 Punti
NC - Christian Goethals (Cooper): 0 Punti
NC - Dick Gibson (Cooper): 0 Punti
NC - Bryan Naylor (Cooper): 0 Punti
NC - François Picard (Cooper): 0 Punti
NC - Tom Bridger (Cooper): 0 Punti
NC - Mike Magill (Kurtis Kraft): 0 Punti
NC - Ken Kavanagh (Maserati): 0 Punti
NC - Bruce Kessler (Connaught): 0 Punti
NC - Paul Emery (Connaught): 0 Punti
NC - André Testut (Maserati): 0 Punti
NC - Luigi Piotti (OSCA): 0 Punti
NC - Bernie Ecclestone (Connaught): 0 Punti
NC - Luigi Taramazzo (Maserati): 0 Punti
NC - Louis Chiron (Maserati): 0 Punti


Campionato Costruttori:

1 - Vanwall: 48 (57) Punti
2 - Ferrari: 40 (57) Punti
3 - Cooper: 31 Punti
4 - BRM: 18 Punti
5 - Maserati: 6 Punti
6 - Lotus: 3 Punti
7 - Porsche: 0 Punti
8 - Connaught: 0 Punti
9 - OSCA: 0 Punti