giovedì 23 marzo 2017

Albo d'oro F1: 1965

Dopo un 1964 beffardo, Jim Clark e il team Lotus conquistarono la loro rivincita nel 1965. La Lotus 25, ancora performante, venne sostituita dall'ancor più competitiva Lotus 33. Lo 'scozzese volante' conquistò il massimo dei punti disponibili (era ancora in vigore la regola degli scarti, venivano conteggiati soltanto i migliori sei risultati della stagione), precedendo ancora una volta le BRM di Graham Hill e dell'esordiente Jackie Stewart (vincitore del Gran Premio d'Italia). La Scuderia Ferrari non fu in grado di replicare il successo della stagione precedente, scivolando a centro classifica con i suoi alfieri Surtees e Bandini.
Il dominio in Europa del team di Colin Chapman si estese anche oltreoceano con la vittoria di Clark nella 500 miglia di Indianapolis (ragion per cui fu costretto a saltare la gara di Monaco). Da registrare il primo successo nel Circus di una vettura non-europea: la Honda RA272 di Richie Ginter si impose nel Gran Premio del Messico, tappa conclusiva del calendario.

Campionato Piloti:



Con il massimo dei punti disponibili, Clark si aggiudica il suo 2° titolo
1 - Jim Clark (Lotus): 54 Punti
2 - Graham Hill (BRM): 40 (47) Punti
3 - Jackie Stewart (BRM): 33 (34) Punti
4 - Dan Gurney (Brabham): 25 Punti
5 - John Surtees (Ferrari): 17 Punti
6 - Lorenzo Bandini (Ferrari): 13 Punti
7 - Richie Ginther (Honda): 11 Punti
8 - Mike Spence (Lotus): 10 Punti
9 - Bruce Mclaren (Cooper): 10 Punti
10 - Jack Brabham (Brabham): 9 Punti
11 - Denny Hulme (Brabham): 5 Punti
12 - Jo Siffert (Brabham): 5 Punti
13 - Jochen Rindt (Cooper): 4 Punti
14 - Pedro Rodriguez (Ferrari): 2 Punti
15 - Ronnie Bucknum (Honda): 2 Punti
16 - Richard Attwood (Lotus): 2 Punti
17 - Jo Bonnier (Brabham): 0 Punti
18 - Frank Gardner (Brabham): 0 Punti
19 - Masten Gregory (BRM): 0 Punti
20 - Bob Anderson (Brabham): 0 Punti
21 - Innes Ireland (Lotus): 0 Punti
22 - Paul Hawkins (Brabham/Lotus): 0 Punti
23 - Bob Bondurant (Ferrari/Lotus): 0 Punti
24 - Peter De Klerk (Alfa Romeo): 0 Punti
25 - Tony Maggs (Lotus): 0 Punti
26 - Ian Raby (Brabham): 0 Punti
27 - Moises Solana (Lotus): 0 Punti
28 - Lucien Bianchi (BRM): 0 Punti
29 - Nino Vaccarella (Ferrari): 0 Punti
30 - Sam Tingle (LDS): 0 Punti
31 - Roberto Bussinello (BRM): 0 Punti
32 - David Prophet (Brabham): 0 Punti
NC - Chris Amon (Lotus/Brabham): 0 Punti
NC - John Love (Cooper): 0 Punti
NC - Mike Hailwood (Lotus): 0 Punti
NC - John Rhodes (Cooper): 0 Punti
NC - Gerhard Mitter (Lotus): 0 Punti
NC - Giancarlo Baghetti (Brabham): 0 Punti
NC - Geki (Lotus): 0 Punti
NC - Giorgio Bassi (BRM): 0 Punti
NC - Trevor Blokdyk (Cooper): 0 Punti
NC - Doug Serrurier (LDS): 0 Punti
NC - Neville Lederle (Lotus): 0 Punti
NC - Brausch Niemann (Lotus): 0 Punti
NC - Ernie Pieterse (Lotus): 0 Punti
NC - Alan Rollinson (Cooper): 0 Punti
NC - Brian Gubby (Lotus): 0 Punti
NC - Jackie Pretorius (LDS): 0 Punti
NC - Clive Puzey (Lotus): 0 Punti
NC - Dave Charlton (Lotus): 0 Punti

Campionato Costruttori:


Jim Clark a bordo della Lotus dominatrice del Mondiale 1965
1 - Lotus-Climax: 54 (58) Punti
2 - BRM: 45 (61) Punti
3 - Brabham-Climax: 27 (31) Punti
4 - Ferrari: 26 (27) Punti
5 - Cooper-Climax: 14 Punti
6 - Honda: 11 Punti
7 - Brabham-BRM: 5 Punti
8 - Lotus-BRM: 2 Punti
9 - Brabham-Ford: 0 Punti
10 - Alfa Romeo: 0 Punti
11 - LDS-Alfa Romeo: 0 Punti
12 - Cooper-Ford: 0 Punti
13 - LDS-Climax: 0 Punti
14 - Lotus-Ford: 0 Punti