domenica 30 aprile 2017

Albo d'oro F1: 1995

Superate le incertezze della stagione precedente, Michael Schumacher conquista il suo secondo titolo consecutivo distanziando di ben 33 lunghezze l'inglese Damon Hill. Nell'anno dell'addio a Flavio Briatore e alla scuderia italo-inglese (ad agosto viene ufficializzato il suo passaggio alla Scuderia Ferrari a partire dalla stagione successiva), il dominio del pilota tedesco è stato facilitato dalla bontà del motore Renault montato sulla sua Benetton (al posto dei Ford girati alla Ligier) e dalla maggior consapevolezza della sue incredibili capacità di guida. Da ricordare l'impresa di Spa, dove risale dal sedicesimo posto della griglia di partenza con una serie di sorpassi sul viscido circuito delle Ardenne.

Il terribile incidente di Mika Hakkinen ad Adelaide

Jean Alesi su Ferrari conquista finalmente la sua prima vittoria in Formula 1 nel Gran Premio del Canada, festeggiando nel migliore dei modi il suo 31° compleanno. Dietro di lui i due piloti Jordan Rubens Barrichello e Eddie Irvine (in procinto di passare alla Ferrari dal 1996). Buona la stagione del secondo pilota Benetton Johnny Herbert, che grazie a due successi in Gran Bretagna e Italia consente al suo team di raggiungere la vetta anche nel Campionato Costruttori. Un appagato Mansell saluta la Formula 1 dopo aver preso parte a due sole gare con il team Mclaren. La scuderia di Ron Dennis salva comunque la stagione con le buone prestazioni di Mika Hakkinen e Mark Blundell, ma vive attimi di vera paura per il terribile incidente che vedrà protagonista il pilota finlandese nelle qualifiche della gara finale di Adelaide. Hakkinen riuscirà a sopravvivere all'impatto dopo due giorni di coma farmacologico, tornando al volante della sua Mclaren già nel primo appuntamento del Calendario 1996.

Campionato Piloti:

Doppietta Schumacher-Benetton nel Mondiale 1995
1 - Michael Schumacher (Benetton): 102 Punti
2 - Damon Hill (Williams): 69 Punti
3 - David Coulthard (Williams): 49 Punti
4 - Johnny Herbert (Benetton): 45 Punti
5 - Jean Alesi (Ferrari): 42 Punti
6 - Gerhard Berger (Ferrari): 31 Punti
7 - Mika Hakkinen (Mclaren): 17 Punti
8 - Olivier Panis (Ligier): 16 Punti
9 - Heinz-Harald Frentzen (Sauber): 15 Punti
10 - Mark Blundell (Mclaren): 13 Punti
11 - Rubens Barrichello (Jordan): 11 Punti
12 - Eddie Irvine (Jordan): 10 Punti
13 - Martin Brundle (Ligier): 7 Punti
14 - Gianni Morbidelli (Footwork): 5 Punti
15 - Mika Salo (Tyrrell): 5 Punti
16 - Jean-Christophe Boullion (Sauber): 3 Punti
17 - Aguri Suzuki (Ligier): 1 Punto
18 - Pedro Lamy (Minardi): 1 Punto
19 - Pierluigi Martini (Minardi): 0 Punti
20 - Ukyo Katayama (Tyrrell): 0 Punti
21 - Pedro Diniz (Forti): 0 Punti
22 - Max Papis (Footwork): 0 Punti
23 - Luca Badoer (Minardi): 0 Punti
24 - Taki Inoue (Footwork): 0 Punti
25 - Andrea Montermini (Pacific): 0 Punti
26 - Bertrand Gachot (Pacific): 0 Punti
27 - Domenico Schiattarella (Simtek): 0 Punti
28 - Karl Wendlinger (Sauber): 0 Punti
29 - Nigel Mansell (Mclaren): 0 Punti
30 - Jan Magnussen (Mclaren): 0 Punti
31 - Jos Verstappen (Simtek): 0 Punti
32 - Roberto Moreno (Forti): 0 Punti
33 - Gabriele Tarquini (Tyrrell): 0 Punti
34 - Jean-Denis Deletraz (Pacific): 0 Punti
NC - Giovanni Lavaggi (Pacific): 0 Punti


Campionato Costruttori:

1 - Benetton: 147 Punti
2 - Williams: 118 Punti
3 - Ferrari: 73 Punti
4 - Mclaren: 30 Punti
5 - Ligier: 24 Punti
6 - Jordan: 21 Punti
7 - Sauber: 18 Punti
8 - Footwork: 5 Punti
9 - Tyrrell: 5 Punti
10 - Minardi: 1 Punto
11 - Forti: 0 Punti
12 - Pacific: 0 Punti
13 - Simtek: 0 Punti