giovedì 23 marzo 2017

Albo d'oro F1: 1981

1981 - Cronaca di una lotta fratricida finita col favorire il terzo incomodo. Tutto sembrava annunciato, con Carlos Reutemann in vantaggio su Nelson Piquet e in pole position. Lole partì male, frenato da una vettura improvvisamente poco performante, sprofondò in classifica mentre il suo compagno Alan Jones stravinse e il suo rivale Piquet acciuffò quel quinto posto utile al sorpasso in classifica. Durante la stagione il pilota argentino non fu molto aiutato dalla sua scuderia, si dice a causa della situazione di tensione politica tra il suo stato e la Gran Bretagna per le isole Malvinas, e alla fine ne pagò le conseguenze con la bruciante sconfitta all'ultima gara (che tuttavia non precluse la conquista del titolo costruttori per la Williams). Il brasiliano potè dunque fregiarsi del suo primo iride, portando a frutto i progressi del team di Bernie Ecclestone grazie al passaggio ai propulsori Ford.

L'impresa di Villeneuve a Jarama

Alain Prost fu la sorpresa dell'anno, quinto a soli 7 punti dalla vetta con la Renault Turbo, e Gilles Villeneuve seppe reinfiammare il cuore dei tifosi conquistando due vittorie leggendarie a Monaco (primo successo di un motore turbo sul tracciato monegasco) e sul tracciato di Jarama in Spagna (dove contenne dietro a sè ben 4 piloti con un margine di soli 2 secondi).


Campionato Piloti:

Primo Titolo Piloti per Nelson Piquet
1 - Nelson Piquet (Brabham): 50 Punti
2 - Carlos Reutemann (Williams): 49 Punti
3 - Alan Jones (Williams): 46 Punti
4 - Jacques Laffitte (Ligier): 44 Punti
5 - Alain Prost (Renault): 43 Punti
6 - John Watson (Mclaren): 27 Punti
7 - Gilles Villeneuve (Ferrari): 25 Punti
8 - Elio de Angelis (Lotus): 14 Punti
9 - Renè Arnoux (Renault): 11 Punti
10 - Hector Rebaque (Brabham): 11 Punti
11 - Riccardo Patrese (Arrows): 10 Punti
12 - Eddie Cheever (Tyrrell): 10 Punti
13 - Didier Pironi (Ferrari): 9 Punti
14 - Nigel Mansell (Lotus): 8 Punti
15 - Bruno Giacomelli (Alfa Romeo): 7 Punti
16 - Marc Surer (Ensign/Theodore): 4 Punti
17 - Mario Andretti (Alfa Romeo): 3 Punti
18 - Andrea De Cesaris (Mclaren): 1 Punto
19 - Patrick Tambay (Theodore/Ligier): 1 Punto
20 - Slim Borgudd (ATS): 1 Punto
21 - Eliseo Salazar (March/Ensign): 1 Punto
22 - Jean-Pierre Jarier (Ligier/Osella): 0 Punti
23 - Siegfried Stohr (Arrows): 0 Punti
24 - Derek Daly (March): 0 Punti
25 - Chico Serra (Fittipaldi): 0 Punti
26 - Keke Rosberg (Fittipaldi): 0 Punti
27 - Michele Alboreto (Tyrrell): 0 Punti
28 - Brian Henton (Toleman): 0 Punti
29 - Jan Lammers (ATS): 0 Punti
30 - Ricardo Zunino (Tyrrell): 0 Punti
31 - Piercarlo Ghinzani (Osella): 0 Punti
NC - Jean-Pierre Jabouille (Ligier): 0 Punti
NC - Beppe Gabbiani (Osella): 0 Punti
NC - Derek Warwick (Toleman): 0 Punti
NC - Miguel Angel Guerra (Osella): 0 Punti
NC - Jacques Villeneuve Sr. (Arrows): 0 Punti
NC - Kevin Cogan (Tyrrell): 0 Punti
NC - Giorgio Francia (Osella): 0 Punti
NC - Ricardo Londoño (Ensign): 0 Punti


Campionato Costruttori:

Secondo titolo consecutivo per il team Williams
1 - Williams: 95 Punti
2 - Brabham: 61 Punti
3 - Renault: 54 Punti
4 - Ligier: 44 Punti
5 - Ferrari: 34 Punti
6 - Mclaren: 28 Punti
7 - Lotus: 22 Punti
8 - Arrows: 10 Punti
9 - Alfa Romeo: 10 Punti
10 - Tyrrell: 10 Punti
11 - Ensign: 5 Punti
12 - Theodore: 1 Punto
13 - ATS: 1 Punto
14 - March: 0 Punti
15 - Fittipaldi: 0 Punti
16 - Osella: 0 Punti
17 - Toleman: 0 Punti